Qualche volta si legge su internet che il trading online sarebbe una grande truffa legalizzata, che alla fine a vincere soldi è solo e soltanto il broker (un po’ come succede nei casino online). Ma è proprio così? Di truffe legate al trading on line ce ne sono ma non è difficile difendersi alla fine. Il problema probabilmente sta nella testa del trader che comincia a operare sui mercati e non sa nemmeno quello che sta facendo.

Quante volte i trader principianti pensano che tradare sia un gioco? E quante volte abbiamo sentito usare l’espressione giocare in Borsa quando si dovrebbe dire più correttamente investire in Borsa? Probabilmente così tante volte che ormai nemmeno ci facciamo caso.

Il trading online non è una truffa legalizzata anche se con il trading si possono perdere soldi, molti soldi. E non è un gioco. Anzi, pensare che il trading sia un gioco è il modo migliore per mettersi nelle condizioni di perdere soldi.

Per prima cosa, partiamo dicendo che per fare trading online bisogna prima sapere che cosa è il trading stesso. Per questo motivo consigliamo di consultare TradingOnline.me, guida completa in lingua italiana che contiene molte informazioni utili per chi comincia a fare trading online.

Fare trading significa investire sui mercati finanziari, prendendo profitto dai cambiamenti, talvolta piccoli, dalle quotazioni degli asset. Possiamo fare trading su forex, materie prime, azioni. Più in generale, se un asset è quotato sui mercati, possiamo guadagnarci sopra.

Perché con il trading online si possono perdere soldi? Per prima cosa, si possono perdere soldi se si viene truffati da una piattaforma di trading. Evitare le truffe è facile? Sì, decisamente facile. Basta scegliere piattaforme di trading che siano regolamentate da CONSOB ed il gioco è fatto. Le piattaforme regolamentate, infatti, non commettono truffe perché sono sotto la costante e occhiuta vigilanza di CONSOB.

Un rischio più nascosto, ma egualmente grave, risiede nelle commissioni sull’eseguito. Pagare commissioni sull’eseguito quando si fa trading online significa rinunciare ad una parte molto consistente dei propri guadagni, soprattutto se si fa scalping. Molto meglio scegliere piattaforme di trading che non applicano commissioni.

Se poi la piattaforma di trading è conveniente, con un bonus elevato e semplice da usare ancora meglio: la probabilità di perdere soldi si abbassa ulteriormente. E’ importante ricordare che il trading online è comunque un’attività speculativa. Questo significa che c’è sempre la possibilità di perdere dei soldi, anche se si opera nel migliore dei modi possibili. Questa possibilità deve essere sempre messa in conto e bisogna trarre le conseguenze adeguate.

Per prima cosa, non bisogna mai investire più denaro di quello che si può perdere senza problemi. E’ vero che la perdita può non verificarsi mai ma dobbiamo sempre pensare al caso peggiore possibile. Se hai solo 500 euro per sfamare la tua famiglia, li investi nel trading e li perdi, non potrai comprare il pane per i tuoi figli. E questo non va bene.

Se sul conto hai 5.000 euro che non ti servono e decidi di investirne 500 nel trading online va bene.

Un’altra conseguenza del rischio insito nel trading online è la necessità di fare money management. Che cosa significa fare trading on line con il money management? Significa suddividere il proprio capitale in piccole quote (ad esempio pari al 2% del totale) e poi utilizzare solo una quota su ciascuna operazione. In questo modo anche se le cose dovessero andare male, le perdite sarebbero limitatissime e potrebbero essere facilmente recuperabili con le successive operazioni che chiudono in profitto.

Un altro modo per limitare fortemente le perdite è impostare gli stop loss per ogni operazione che si fa effettua sul mercato. Uno stop loss è un ordine che si dà alla piattaforma di trading di chiudere una posizione che abbia raggiunto un certo livello di perdita.

Impostando gli stop loss su tutte le operazioni si ha la certezza che non si perderà più di quello che si è disposti a perdere. Attenzione: impostare degli stop loss troppo stretti (ad esempio: perdita massima 0) può comportare la chiusura delle operazioni potenzialmente in profitto.

Imparare a impostare in modo appropriato gli stop loss è dunque fondamentale per tutti quei trader che vogliono davvero guadagnare quando operano sui mercati finanziari.